Ceccano e Fossanova: dagli Annalens Ceccanenses alla cronaca politica dei giorni d’oggi.


Interesting…too bad it is in Italian. But profoundly interesting

biro

cibo medioevo

Una delle fonti più importanti della storia del medioevo è costituita dagli Annales Ceccanenses, ma pochi, probabilmente pochissimi ceccanesi ne sono a conoscenza.

Nei due codici che ce ne hanno conservato il testo (uno presente nella Biblioteca Vallicelliana di Roma, l’altro nella Biblioteca Nazionale di Napoli; trascrizioni ambedue dei codice originario un tempo esistente nella chiesa di S. Maria a Fiume di Ceccano, eseguite, secondo quanto affermano gli explicit, a Fossanova il 7 luglio 1600 da un certo Benedetto Conti di Sora), la cronaca è attribuita a Giovanni dei conti di Anagni, signore di Ceccano (“Chronicon D.ni de Ceccano / extat in monast. Fossae / Nouae”, c. 4).

L’Ughelli, primo editore della cronaca stessa (1644), accettò affrettatamente tale attribuzione; mentre il Muratori (Rerum…, pp. 853-854) fece notare che il nome del conte Giovanni compariva in documenti di donazione incorporati direttamente nel testo e che pertanto la ripetizione della…

View original post 914 more words

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s